Si trova qui:

Home > Servizi > A-Z Competenze

Imposta sulla pubblicità

L` imposta sulla pubblicità è dovuta per qualsiasi diffusione di mesaggi pubblicitari effettuati in luoghi pubblici o aperti al pubblico o comunque percepibile da tali luoghi.

Sono considerati mezzi pubblicitari:

  • targhe
  • insegne
  • cartelloni
  • manifesti
  • striscioni
  • panelli luminosi
  • pubblicità effettuata con veicoli ecc.

Soggetto passivo dell` imposta sulla pubblicità è colui che dispone a qualsiasi titolo del mezzo pubblicitario. Ai fini dell` imposta si considerano rilevanti soltanto i messaggi diffusi nell` esercizio di un` attività economica. Per targhe ed insegne è previsto il parere della commissione edilizia; l` installazione di nuovi impianti pubblicitari deve essere autorizzata dal sindaco.

Prima di dare inizio alla pubblicitá l` interessato deve presentare in comune apposita dichiarazione dalla quale risultano le caratteristiche, la durata della pubblicità e l` ubicazione dei mezzi pubblicitari utilizzati. La dichiarazione della pubblicitá annuale vale anche per gli anni successivi se non viene presentata una dichiarazione di modificazione o di cessazione.

L` ammontare dell` imposta sulla pubblicità viene determinata in base al tipo e alla superficie del mezzo pubblicitario utilizzato e alla durata della pubblicità. Si distingue tra pubblicità temporanea e pubblicità annuale a seconda che la pubblicitá si protragga per un periodo superiore ai tre mesi. Il pagamento dell` imposta di pubblicità avviene mediante versamento su conto corrente postale e deve essere effettuato per la pubblicità annuale entro il 31 gennaio dell` anno in corso. Nel regolamento comunale sono previsti una serie di esenzioni e diverse riduzioni dell` imposta.

Per ulteriori informazioni su tariffe, calcolo e pagamento dell` imposta e per eventuali domande rivolgersi all` ufficio tributi del comune.


inoltrare via E-Mail inoltrare via Facebookinoltrare via Twitterinoltrare via Google