Si trova qui:

Home

Liberalizzazione dei servizi pubblici locali

07/05/2012

Il Consiglio d'amministrazione del Consorzio dei Comuni della Provincia di Bolzano si è occupato di recente nuovamente con la discussione in riferimento alla liberalizzazione dei servizi pubblici locali, come la gestione delle acque sporche, lo smaltimento rifiuti o il rifornimento di energia elettrica, che si è aperta con la legge del 24.03.2012, n. 27 che ha convertito il decreto di liberalizzazione.

Il Presidente del Consorzio dei Comuni, dott. Arno Kompatscher descrive l'umore nel Consiglio d'amministrazione come segue: “Non ha senso continuare a richiedere pareri legali finchè siamo sicuri, dal punto di vista autonomistico, che non abbiamo alcun margine e che dobbiamo applicare perciò le norme statali. I pareri che ha richiesto il Consorzio dei Comuni confermano difatti che trovano applicazione le norme locali e che i provvedimenti statali in riferimento alla liberalizzazione non trovano applicazione diretta alle nostre aziende come le aziende municipalizzate o la SEAB che gestiscono il servizio idrico e il servizio smaltimento rifiuti.”

Il Presidente Kompatscher si aspetta perciò un'interpretazione delle norme statali più conforme allo statuto di autonomia e considera: “Se noi stessi trattiamo l'autonomia in modo leggero, non ci dobbiamo stupire in futuro, se il governo a Roma mostra poco rispetto e comprensione per essa.”

Indipendentemente da ciò, il Consiglio d'amministrazione è convinto che il servizio venga già offerto con alti standard qualitativi e che tramite la liberalizzazione non si riuscirà nè ad aumentare la qualità né ad abbassare le tariffe.

Perciò una diretta applicazione delle norme statali sulle liberalizzazioni per il cittadino implicherebbe un sicuro passo indietro. “Per evitare ciò, dovrebbero essere unite le forze per garantire il mantenimento dell'attuale struttura delle società che offrono servizi per il cittadino su livello comunale e provinciale per conto delle pubbliche amministrazioni.”, così il Presidente Kompatscher.

Bolzano, 07 maggio 2012

Informazioni:
Consorzio dei Comuni
presse@gvcc.net
Tel. 0471 30 46 55


inoltrare via E-Mail inoltrare via Facebookinoltrare via Twitterinoltrare via Google